Giardini della Casa di Erasmo

Il giardino di Erasmo è un giardino del piacere e del sapere, che comprende un primo giardino di piante medicinali, creato dal paesaggista René Pechère (1987). In questo giardino delle malattie, vero e proprio ritratto botanico dell’umanista, si coltivano un centinaio di piante del Cinquecento che Erasmo utilizzava per curarsi. Dopo questo giardino del corpo, eccone un altro, il giardino del giardino: un giardino filosofico, che aiuta a pensare il mondo. Ispirandosi al testo de “Il banchetto religioso”, scritto dall’umanista dopo il suo soggiorno ad Anderlecht, nella primavera del 2000 sono state create varie aiuole cartografiche, dove l’ospite ammirerà le piante ed i fiori che Erasmo, il primo grande Europeo, aveva contemplato durante i suoi numerosi viaggi. Giardino del corpo, giardino del mondo, il luogo comprende una serie di “camere filosofiche” create da artisti contemporanei, veri e propri inviti a fermarsi per assaporare lo scorrere del tempo o parlare con gli amici; poiché, come ricordava Erasmo:


“LA RICCHEZZA È DOVE SONO GLI AMICI.”

in alto
jardins